Un Oceano su una luna di Saturno?



Sul satellite Encelado di Saturno (il sesto satellite di Saturno per dimensioni) potrebbe essere presente un oceano salato al di sotto della crosta di ghiaccio.
È l’ipotesi avanzata da alcuni scienziati sulla rivista scientifica britannica Nature, ma su questa ipotesi non tutti gli scienziati sono d’accordo.
La sonda Cassini (Missione Cassini) della Nasa che si trova in orbita ha individuato degli enormi getti di vapore acqueo, gas e granelli di ghiaccio che si innalzano dal polo sud di Encelado per centinaia di chilometri. Secondo alcuni scienziati nei granelli di ghiaccio presenti in questi getti è presente del sodio. Questo farebbe supporre la presenza di un oceano salato sotto la crosta ghiacciata del satellite e si ipotizza che la concentrazione del sale in questo oceano sia simile a quella presente negli oceani terrestri. E questo potrebbe significare la presenza di una qualche forma di vita.
Queste supposizioni non sono però condivise da altri scienziati che, studiando le immagini di Encelado ottenute dal telescopio Keck-1, ritengono che i getti non arrivino da un oceano sotto la crosta ma da caverne sotterranee. Inoltre la concentrazione di sodio presente nei granelli di ghiaccio sarebbe troppo bassa (e inferiore alla concentrazione di sodio presente negli oceani terrestri). Se vi fosse la presenza di un oceano salato sotto la crosta la concentrazione di sale dovrebbe essere superiore.





 

Condividi


Lascia una risposta

:alien: :angel: :angry: :blink: :blush: :cheerful: :cool: :cwy: :devil: :dizzy: :ermm: :face: :getlost: :biggrin: :happy: :heart: :kissing: :lol: :ninja: :pinch: :pouty: :sad: :shocked: :sick: :sideways: :silly: :sleeping: :smile: :tongue: :unsure: :w00t: :wassat: :whistle: :wink: :wub: