La Cina blocca Google



Mercoledì sera (24 giugno) e per svariate ore è stato impossibile connettersi dalla Cina a google.com, google.cn e alcuni servizi di Google come GMail.
Già la scorsa settimana il regime cinese aveva ordinato a Google di “sospendere le ricerche sulla rete estera” su google.cn. La motivazione ufficiale di questo ordine era che Google non contrastava efficacemente la pornografia. Anche per il black out di questa settimana le motivazioni ufficiali sembrerebbero essere relative all’accusa di scarso contrasto della pornografia rivolta a Google.

Secondo Xiao Qiang, fondatore di China Digital Times, “Questo è un avvertimento a Google e ad altre aziende straniere, ed è anche un forte avvertimento ai cittadini della rete cinese. Il governo mostra la sua determinazione nel tenere internet sotto controllo”.

Google attraverso un suo portavoce ha detto di aver ricevuto le segnalazioni degli utenti (relative al black out) e sta indagando (sulle cause del back out).

 

Condividi


Lascia una risposta

:alien: :angel: :angry: :blink: :blush: :cheerful: :cool: :cwy: :devil: :dizzy: :ermm: :face: :getlost: :biggrin: :happy: :heart: :kissing: :lol: :ninja: :pinch: :pouty: :sad: :shocked: :sick: :sideways: :silly: :sleeping: :smile: :tongue: :unsure: :w00t: :wassat: :whistle: :wink: :wub: